Gente sulla spiaggia

Connesso via GPRS scrivo questa entry nel blog, premendo i tasti piu’ velocemente di quanto il ritorno dei caratteri via ssh ne consenta la loro visualizzazione, e quindi mi trovo a scrivere alla cieca, come quando mi connettevo con il caro modem a 2400 baud (il primo era a 300 ma non ci scrivevo poi molto).
Sono quindi qui, a scrivere con lo stromboli sullo sfondo ed il sole che brucia il cielo al tramonto, fortunatamente mi trovo in un posto piuttosto tranquillo, non invaso da orde di famiglie e, peggio, ragazzini, che urlano e sbraitano, consentendomi di andare avanti nella lettura di un libro di Tom Clancy che mi sono portato da casa.
Le distrazioni ci sono, ovviamente, donne prosperose che prendono il sole ed altre che fanno, tipica attivita’ da villaggio vacanze, l’aerobica a bordo piscina.
Una cosa che non ho mai capito, tra le tante, e’ proprio cosa spinga persone che non hanno mai fatto attivita’ fisica negli ultimi 11 mesi e mezzo, a dannarsi l’anima sotto il sole per muovere le chiappe 🙂 (o altro nel caso di cui sopra), non certo il desiderio di dimagrire visto che oramai il dado e’ tratto, nemmeno la vita salutare perche’ dopo la ginnastica a volte fa seguito la merenda a base di patatine fritte. Quindi il desiderio di mettersi in mostra…ma non era meglio stare a dieta (anche moderata che poi e’ la migliore) e fare movimento durante l’anno e mettersi inmostra sulla spiaggia senza doversi uccidere di fatica nei periodi di relax ?
Qualche lettore particolarmente fastidioso potrebbe pensare ‘che cosa te ne importa ? mica sei te a fare la faticata’, vero, ma il problema e’ che spesso a fare queste attivita’ sono le mamme, per cui i figli sono lasciati liberi, e questo comporta un discreto livello di anarchia, e questo si’ mi importa 🙂
Bene, il sole sceso sotto l’orizzonte mi impedisce di vedere anche i tasti che scrivo e quindi…passo e chiudo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.