Una bella pioggerellina

Un vero motociclista conosce le intemperie, le ha affrontate (e sconfitte) innumerevoli volte. Il vero motociclista conosce il freddo, la neve, il ghiaccio, perche’ usa la moto anche in inverno con temperature sotto zero.
Io mi ritengo un vero motociclista, appunto perche’ con la mia moto affronto tutti i giorni quello che il destino appronta, a volte anche qualche caduta.
Oggi pero’ mi e’ capitata una cosa un po’ particolare…non e’ da tutti i giorni incappare in una tromba d’aria con raffiche di vento che spezzano i rami degli alberi e portano litri e litri di acqua.
Ho affrontato ancora pioggie di forte intensita’, ne ricordo tre in particolare, una grandinata tornando dal lago di Garda con il fido 125, oppure acqua torrenziale tornando dall’isola d’elba per tutto il tratto appenninico da livorno a bologna via mugello oppure altra pioggia torrenziale tornando dalla sardegna, acqua ininterrotta da livorno a casa via cisa.
Tranne il primo caso, negli altri mi ero premunito di indossare la tuta antipioggia per cui nessun problema di umidita’, ma oggi, un po’ per temerarieta’ un po’ perche’ la prima ondata d’acqua e’ arrivata improvvisa, ero ‘scoperto’ e subito fradicio, per cui ho continuato.
Credo di non aver mai preso una quantita’ d’acqua per metro lineare come stasera, in valore assoluto non e’ paragonabile al ritorno dalla sardegna di cui sopra, ma in termini relativi penso che sia stato il mio record e dubito lo potro’ mai superare.
Andare in moto e’ fantastico 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.