Ebbene sì, dopo molti anni ho abbandonato lo strumento di pubblicazione nanoblogger per il più diffuso e pratico WordPress.

Il problema principale è stato reimportare tutti i post del passato, mantenendone il più possibile la struttura, ma con uno script shell sono riuscito a ottenere quello che volevo, a parte la categorizzazione che ho fatto a mano per qualche decina di post, gli altri boh, se ne avrò voglia.

Continua a leggere

Questo e’ il resoconto della mia prima esperienza, datata agosto 2015, come cicloturista.

L’idea nacque nel 2013, leggendo un articolo su un quotidiano online in cui veniva presentato un percorso molto intrigante che univa Parigi a Londra, attraverso una serie di percorsi ciclabili e strade secondarie. Girai l’articolo ad una collega (non avezza ad Internet e ai social, e che quindi non apparira’) che qualche tempo prima mi aveva detto che le sarebbe piaciuto fare del cicloturismo, e subito ne fu entusiasta, poi la cosa decanto’ fino a fine 2014 quando decidemmo di verificare la possibilita’ di avventurarci in questa impresa: il giorno dopo eravamo gia’ in possesso del libro di Alberto Fiorin ‘Parigi – Londra in bicicletta’ (Ediciclo Editore) e a febbraio 2015 c’era gia’ la prima prenotazione effettuata.

Continua a leggere

Ultima gara del 2017, la GF di Peschiera. Ci siamo iscritti tempo prima, io e mio fratello, con la scarsa idea di arrivarci anche minimamente preparati, visto il lungo periodo di stop delle vacanze, ma e’ vicina a casa e sarebbe stato un peccato non presenziare. Tra l’altro, e’ un percorso semplice, il lungo (percorso unico quest’anno) e’ piu’ un medio sia come lunghezza che come dislivello, pero’ in agosto ho fatto un giro cicloturistico (magari un giorno mettero’ qualcosa in proposito, ma considerate che e’ gennaio 2018 e sto scrivendo di una gara fatta a settembre 2017 😀 ) e poi sono partito per il mare per cui davvero la forma e’ piuttosto bassa.

Continua a leggere

E’ passata quasi una settimana dalla mia prima partecipazione alla Sportful Dolomiti Race, e trovo il tempo per scrivere qualcosa relativamente a quella che e’ stata, senza dubbio, una scelta difficoltosa: il ritiro.
Sapevo che la mia preparazione non era perfetta, mi mancavano sicuramente lunghe salite visto che gli allenamenti erano ancora mirati ad altre cose, ma ho cercato di prepararla comunque al meglio, ma non e’ bastato.

Continua a leggere

Ed anche l’edizione 2017 della Nove Colli se n’e’ andata. Tra luci ed ombre, forse piu’ ombre che luci, ma se n’e’ andata. Ed eccone il resoconto, per chi avesse voglia di leggerlo 🙂
Dopo la GF Felice Gimondi la mia testa era piena di dubbi circa le possibilita’ di portare in fondo la Nove Colli, ma dovevo almeno provarci. Ho proseguito con gli allenamenti e sono arrivato abbastanza sereno alla vigilia, serenita’ offerta dalla consapevolezza di avere fatto tutto quello che era previsto, che le potenzialita’ incamerate erano quelle e non si poteva fare altro e che i percorsi sono due.

Continua a leggere

Dunque, dov’eravamo rimasti (mi ripeto) ?
ah si’, alla Nove Colli dell’anno scorso 🙂 Anche quest’anno sono riuscito ad iscrivermi e a vedermi attribuita la griglia blu di merito (mistero 🙂 ).
Quest’anno avevo voglia di migliorarmi, l’obiettivo ancora una volta era di stare attorno alle 8 ore. Per questo mi sono allenato parecchio sui rulli con esercizi, visto anche l’inverno molto freddo e il fatto che quest’anno non avevo voglia di uscire di sera per ghiacciarmi (forse sto invecchiando 😀 ) anche perche’ ho fatto la pazzia di iscrivermi alla Sportful – Dolomiti race che e’ di una categoria ulteriormente superiore.

Continua a leggere

Dov’eravamo rimasti ? Alla GF Liotto 2015, 17/04/2015, oltre un anno fa. Ed in questo lasso di tempo sono accadute, ciclisticamente, alcune cose che mi hanno fatto passare la voglia di scrivere, perche’ nulla di buono c’era da scrivere.
Riassumendo, dopo una pessima GF Liotto, la successiva Giro dei 3 laghi non e’ andata molto meglio, mi sono trovato subito in difficolta’ alla partenza, ho perso mio fratello all’inizio della prima salita ed ho portato a casa il lungo stanco e in preda ai crampi.

Continua a leggere

Lo so, lo so, non ho scritto il report dell’ultima granfondo del 2014, la GF Eddy Merckx, che sono qui a scrivere la prima della nuova stagione, chiedo quindi venia e vedro’ di provvedere in seguito a grattare nella mia labile memoria al fine di recuperare qualche momento di quella accaldata giornata 🙂
Si diceva, quindi, della prima gara del 2015, sia come data ma anche come frequentazione, volevo infatti inserire una granfondo prima del classico inizio di stagione che ultimamente coincideva con la GF Giro dei tre laghi che si disputera’ la prossima settimana.

Continua a leggere

Dopo molti, troppi mesi riprendo in mano il blog, cercando di rovistare nella memoria per recuperare le ultime due gare del 2014, prima che si passi al 2015 🙂 Eccomi qui quindi a raccontare la mia GF Damiano Cunego 2015
Se dovessi scegliere una parola con cui definirla potrei scegliere direttamente il termine francese debacle: ‘In senso fig., grave o clamorosa sconfitta, disastro, sfacelo, spec. in campo politico, sociale, o anche sportivo: andare incontro a una d.;’.

Continua a leggere

Altro giro, altra granfondo. E che granfondo: la GF Internazionale Nove Colli, a Cesenatico. Attesa, desiderata. Temuta. Quest’anno poi, in cui non sono stato estratto per la Maradona Dles Dolomites, diventa la gara culmine della mia stagione, quella per cui ci si alza al sabato mattina per allenarsi, per cui si cerca di sfruttare ogni scampolo di tempo per pedalare. Perche’ la Nove Colli non e’ semplicemente una gara, e’ un evento che va vissuto dall’inizio alla fine, un evento che ogni ciclista amatoriale dovrebbe vivere almeno una volta. Ma ecco il racconto delle due giornate.

Continua a leggere