Fisco: due pesi e due misure

E’ quel periodo in cui arriva l’email del commercialista: ‘si prega di inviare le ricevute degli F24 e le spese mediche e assicurative sostenute’. Fino a due anni fa ero veramente disattento ed effettuavo parecchi pagamenti in ritardo, e via di avvisi bonari e ravvedimenti operosi. L’anno dopo sono stato molto piu’ attento, stufo di regalare allo stato piu’ di quando, gia’ esosamente, si prende, e quindi tutti i pagamenti li prenotavo in banca molto prima, appena mi arrivava l’F24, ed infatti non ho pagato nulla piu’ del dovuto (o meglio, dell’estorto). Quest’anno ero convinto di avere fatto lo stesso, sono stato molto diligente, eppure. Eppure mi mancavano le ricevute di tre F24. A nulla e’ valso ricercarle, o cercare tra le email gli avvisi del commercialista: loro convinti di averli inviati e io convinto di non averli ricevuti (di uno proprio non ho traccia). Alla fine uno non e’ stato pagato e due sono stati pagati in ritardo e ieri mi e’ arrivato l’avviso bonario con il dovuto piu’ gli interessi di mora. Niente da discutere, dura lex sed lex.
Apro una parentesi: ma e’ mai possibile che nel 2013 io debba compilare via web un F24 (con i rischi del caso) per dare ordine alla banca di pagare un importo che l’ente conosce gia’ ? Perche’ non lo possono venire a prendere con un RID ? A me basta ricevere l’avviso, darlo al commercialista per verificare che sia tutto ok e basta, alla scadenza che vengano a prendersi i soldi (lo stesso vale per i bolli auto, ad esempio). Chiusa parentesi.
Ora, la cosa che mi fa imbestialire e’ che io, che sono un niente nel PIL nazionale, non solo pago tutto ma anche gli interessi, ed e’ giusto che sia cosi’, ma perche’ allora i signori domenico dolce e stefano gabbana (ma con loro molti altri, e le minuscole sono volute e dovute) sono liberi di evadere cifre spaventose (si parla di 420 milioni di euro a testa piu’ altri 130 milioni) e nessuno se ne accorge fino a far andare il reato in prescrizione ? E poi se la cavano con un anno e otto mesi di reclusione che non faranno mai perche’ troppo bassa. E 500mila euro di multa. 500mila euro per mezzo miliardo evaso a testa. Ora, io non dico, come sarebbe facile, che non debba pagare le mie pendenze con l’INPS, anzi, e’ giusto che paghi il dovuto piu’ gli interessi, ma uno stato con la S maiuscola, quale non e’ l’italia, dovrebbe esigere lo stesso dai signori dolce e gabbana. E la galera la devono fare, non ci sono storie. Le pene per evasioni cosi’ importanti e sofisticate non possono essere una piccola pena pecuniaria e una finta condanna che non faranno mai, devono essere serie per dare il senso di presenza di uno Stato che si erge a paladino della Giustizia. Evadi 100milioni di euro ? Ne paghi il doppio. E vai in galera.
E la cosa mi dispiace perche’ in passato avrebbe coinvolto anche Valentino Rossi, che a fronte di 112milioni evasi ne ha pagati solo 39,8milioni (e sei mesi di galera, mai scontati e mai indicati in fedina), come se avesse avuto un premio per essere stato bravo ad evadere. Troppo comodo cosi’: come io pago il 100% del dovuto cosi’ anche loro, altrimenti mi si dia una settimana di galera che non faro’ mai e non andra’ a sporcare la fedina e amici col fisco (si fa per dire) come prima.
Sicuramente le cose sono piu’ complicate di come le vedo io, ma la sostanza non cambia: in nessun caso conviene pagare, ma evadere, eludere, nascondere, tanto poi se si viene pizzicati in qualche modo si riesce ad uscirne con enormi vantaggi. E non e’ giusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.