Tastiera in lavastoviglie

Ho letto un paio di settimane fa, su Slashdot, Digg e altri, di qualcuno che ha messo la tastiera del computer in lavastoviglie per procedere ad una sua bella pulizia. Ebbene, la tastiera che ho in ufficio e’ piuttosto vecchia, marchiata ‘Designed for Windoze 95’, e negli anni ha raccolto di tutto (bleah…), non voglio buttarla via essendo con layout americano e con dei tasti ‘vecchia maniera’ che si premono piuttosto bene ed hanno un buon feeling, ma era veramente orripilante in quanto a contenuti e condizioni.
Gia’ qualche anno fa avevo provveduto ad un lavaggio, aprendola e passando acqua e vari detersivi, ma il risultato e’ stato buono, ma niente a che vedere con quello che si ottiene usando la lavastoviglie :).
La tastiera ora e’ bella linda, pulita anche tra i tasti (che non ho smontati), con l’unico neo di avere un odore piuttosto forte di brillantante 🙂 ma che con il tempo presumo andra’ via. Come consigliato dai vari siti si deve avere l’accortezza di fermare il lavaggio quando inizia l’asciugatura, in piu’ aggiungo io, meglio metterla con i tasti verso il basso altrimenti si ferma l’acqua ed il tutto non avviene nel migliore dei modi. Fatto il lavaggio ho messo la tastiera sul balcune per un paio di giornate assolate e calde (non al sole…) per l’asciugatura, ed oggi l’ho connessa: perfetta :).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.