Scelte obbligate

A volte il popolo viene preso per stupido. Il problema grosso e’ che spesso ci indovinano.
Lo stato, ad esempio, o almeno la parte che dal popolo stupido prende soldi, facendogli credere di fare delle scelte, senza pero’ dire che in realta’ le sue non sono scelte, ma obblighi.
Prendiamo ad esempio il canone rai. Canone implicherebbe un abbonamento ad un qualche servizio, abbonamento che posso disdire, invece no perche’ il canone rai e’ in realta’ una tassa di possesso: Chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione dei programmi televisivi deve per legge R.D.L.21/02/1938 n.246 pagare il canone di abbonamento TV.
Bella la sottigliezza vero ? I punti cardine sono la detenzione ed il fatto che non solo l’apparecchio sia atto, ma anche adattabile. Non serve quindi avere una TV, ma anche un PC con la scheda TV ed ora i telefoni cellulari. Estendola anche una presa elettrica e’ adattabile, basta infatti attaccarci un qualche dispositivo per vedere i programmi.
Non c’e’ scelta, eppure alla fine di ogni anno ci martellano con l’invito a pagare il canone, perche’ l’abbonato ha sempre un posto in prima fila, e altre cazzate del genere.
Ora pero’ c’e’ anche aams, azienda dello stato che vive sul vizio del gioco degli italiani, che si fa la pubblicita’. Ma come ? Cosa c’e’ da pubblicizzare ? E’ ovvio che un gioco illegale e’ tale e non dovrebbe essere considerata concorrenza. Le aziende del gioco d’azzardo devon pagare aams per avere la licenza, altrimenti e’ illegale, quindi la pubblicita’ non serve: pagare aams e’ obbligatorio. Punto. Eppure la fanno passare come una scelta.
In Italia infatti c’e’ pure il blocco dei siti dei siti di gioco d’azzardo stranieri che non pagano la concessione perche’ considerati poco sicuri (da aams) e quindi il cittadino deve essere tutelato (da aams), per cui un sito, diciamo della famosa BetAndWin, www.bwin.it e’ autorizzato mentre www.bwin.com no. Sono della stessa societa’, sono sugli stessi server (195.72.134.187), sicuramente hanno gli stessi software, perche’ uno si’ e l’altro no ? Semplice. perche’ per il .it hanno pagato e fanno gioco solo su eventi autorizzati mentre per il .com no.
Il popolo e’ libero di scegliere, libero di scegliere se pagare o pagare, ed e’ pure libero di scegliere se usare il servizio che aams ha scelto per lui oppure sempre quello che aams ha scelto per lui.
‘Ah, che cosa dici
La vostra liberta’
Oh, ma cosa dici?
Noi ce l’ avevamo gia
Non voglio piu’ amici, ma voglio solo nemici
Non voglio piu’ amici, ma voglio solo nemici
Non voglio piu’ amici, ma Basta le vostre bugie
bugie’ – Tex (Litfiba)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.